Los Angeles

Palme, sole, ragazze in bikini, spiagge infinite e l’oceano davanti a noi… siamo in California amici! Nella seconda città più grande d’America, L.A., the City of Angels.

grattacieli di L.A.

grattacieli di L.A.

Qui si trova la mecca del cinema, Hollywood e altri quartieri ultra famosi, palcoscenici di film e serie televisive viste in tutto il mondo. 

La famosa scritta sulle colline di Hollywood

La famosa scritta sulle colline di Hollywood

Dopo un breve giro in centro e un po’ di sano shopping, abbiamo fatto visita agli Universal Studios, una specie di micro-città interamente dedicata al mondo del cinema.   

Tinto agli Universal Studio

Tinto agli Universal Studio

Avendo solo poche ore a disposizione e ritenendo esagerato il prezzo del biglietto d’ingresso alle attrazioni principali (65 $), ci siamo limitati alla parte “esterna” del parco, piena di negozi tematici e piccole curiosità. 

negozi e locali agli Universal Studios

negozi e locali agli Universal Studios

scorcio degli Studios

scorcio degli Studios

L’appuntamento principale della nostra prima giornata a Los Angeles era un altro infatti: la partita di basket dei Lakers, una delle più forti squadre dell’NBA, dove milita tra l’altro Kobe Bryant, attualmente considerato il miglior giocatore del mondo e l’erede di Michael Jordan. 

Avevamo acquistato i biglietti tramite internet diverse settimane fa, pagandoli cari (100 $ l’uno), ma ritenendoci già fortunati: si trattava infatti della partita d’apertura della stagione, quindi particolarmente sentita dai tifosi e dall’intera città. Contro i Portland Blazers.
Ore 19.30, appuntamento al mitico Stamples Center con altri 20.000 sostenitori dei Los Angeles Lakers…

lo Staples Center di L.A.

lo Staples Center di L.A.

Hot dog, birra fresca in mano (carissima, 10 $ per 1 birra media), gadgets della squadra addosso (questi gratis, regalati dalla società) e si va! 

prima della partita

all'entrata, prima della partita

Lo stadio è una bolgia, non si tratta solo di una partita ma di un evento spettacolare. La gente balla, ride, urla… e i Lakers dominano la partita dall’inizio alla fine. Al 3° quarto Kobe “inizia a giocare” ed è show time: 20 punti in dieci minuti con tiri e giocate degne del M.V.P. della scorsa stagione. Il pubblico è in delirio. E’ una festa che dura più di due ore.

la presentazione della squadra

la presentazione della squadra

Durante un time out, le telecamere della regia interna riprendono in sequenza i vip presenti alla partita… Leonardo Di Caprio, Denzel Washington, Jack Nicholson, David Beckham e Arnold Schwarzenegger. Ovazione per tutti tranne che per l’ultimo, che qualche fischio se lo prende. Strana sensazione esser presenti ad un evento con star di questo calibro. 

Finito il match, facciamo un ultimo giro per la città, scattiamo qualche foto e ci ritiriamo in motel.
Qui si sta da Dio, 30 gradi, vento fresco e poca umidità. Big up L.A.! 

Spese del giorno
Generali: 74 $ motel, 12 $ parcheggio Studios, 8 $ parcheggio notte, 200 $ biglietti partita (tot 294 $)
Sir: 136 $ vestiti, 14 $ pranzo, 17 $ taglio capelli, 30 $ cibo e birra partita, 10 $ cena (tot 207 $)
Tinto: 210 $ vestiti, 18 $ pranzo, 30 $ cibo e birra partita, 10 $ cena (tot 268 $) 

Km percorsi: 60

Frase del giorno: Go Lakers! 
Canzone del giorno: Iris – Goo Goo Dolls

Kobe Bryant alla lunetta dei liberi

Kobe Bryant alla lunetta dei liberi

Il nostro secondo giorno a Los Angeles inizia sul molo di Santa Monica… 

il molo di Santa Monica

il molo di Santa Monica

Qui, dopo 3.800 km, termina la storica Route 66, la madre di tutte le strade. Avevamo visto e fotografato il suo inizio a Chicago, l’abbiamo incrociata e percorsa varie volte durante il nostro viaggio ma soprattutto l’abbiamo vissuta, on the road, al 100%, dall’Illinois all’Oklahoma, dall’Arizona alla California, attraverso persone, posti, musiche e odori. Una strada che attraversa gli Stati Uniti da parte a parte, per poi “perdersi” nell’oceano. Una strada che continuerà a vivere nei milioni di persone che l’hanno percorsa, e d’ora in poi, anche in noi.

Oceano Pacifico

Oceano Pacifico

Noleggiate due splendide bike-chopper, abbiamo iniziato il nostro giro sul famoso lungo mare di Santa Monica e di Venice Beach…

i nostri bolidi

i nostri bolidi

lungo mare di Venice Beach

lungo mare di Venice Beach

Qui si fa jogging, si gioca a beach volley, si va in bicicletta o sui roller blade. Ci sono anche mini palestre a cielo aperto, dove i classici Big Jim biondi sfoderano i loro muscoli.
Durante il nostro giro, abbiamo fatto anche un po’ di promozione allo sponsor del viaggio, l’X-ide, conoscendo 2 bagnini di cui pubblichiamo alcune foto per il piacere delle visitatrici del blog. 🙂 

baywatch in L.A.

baywatch in L.A.

lifeguard

lifeguard

In questo periodo non c’è molta gente che frequenta le spiagge, rispetto all’alta stagione, ma qualche temerario che faceva il bagno c’era e domani, probabilmente, tenteremo anche noi (nonostante faccia caldo l’acqua dell’oceano è sempre molto fredda). 

la spiaggia di Santa Monica

la spiaggia di Santa Monica

Dopo due ore, abbiamo riconsegnato le bici e ci siamo concessi un pranzo coi fiocchi: ricordate Bubba, l’amico di Forrest Gump, che nel film è uno specialista di gamberetti?! Bene, qui sul molo di Santa Monica c’è il Bubba Gump, un ristorante dedicato alla storica pellicola e naturalmente al sea food.  

il

il Bubba Gump

Non potevamo che ordinare i piatti della casa ovvero gamberetti cucinati e conditi in tutti i modi possibili. Very good!  

shrimp

shrimp shrimp shrimp

Un breve giro in macchina sul Palisades Park che costeggia l’oceano…

Palisades Road

Palisades Road

sull’Ocean Avenue…

palme a L.A.

palme a L.A.

…e via verso i quartieri interni della città. Visita obbligatoria a Beverly Hills, passando per Rodeo Drive (la via delle star e del lusso), Sunset Boulevard, Bel Air e infine Mulholland Drive.
Il traffico che c’è in questa città penalizza ogni spostamento e anche noi oggi abbiamo perso diverse ore sulle strade “locali” e sulle highway.

il quartiere

il quartiere che ha ispirato il fortunato telefilm

Domani mattina ci faremo qualche ora di spiaggia e mare, prima di ripartire alla volta di San Francisco, la nostra meta.

Ric è partito oggi e domani (oggi per voi che leggete) sarà a casa, in Italia. Vola in 1° classe con la British Airlines, accompagnato da un medico italiano che è venuto apposta negli States per assisterlo durante il viaggio di ritorno. Sta molto meglio e fra qualche giorno saremo di nuovo tutti insieme.

USA & CANADA on the road 2008 è quasi al termine. In certi momenti ci sembra di essere in viaggio da anni, in altri, da pochi giorni. Siamo un po’ stanchi è vero, abbiamo fatto tanta strada e vissuto esperienze che mai avremo pensato, ma non siamo per niente stufi. Abbiamo ancora 600 km da percorrere e una città meravigliosa da scoprire. Restate con noi fino alla fine di questa grande avventura.

Spese del giorno
Generali: 40 $ noleggio bici, 6 $ parcheggio molo, 10 $ parcheggio notte, 74 $ motel (tot 130 $)
Sir: 16 $ souvenir, 34 $ pranzo, 4 $ cartoline, 12 $ cena (66  $)
Tinto: 3 $ cartoline, 34 $ pranzo, 12 $ cena (tot 49 $) 

Km percorsi: 120

Frase del giorno: Stupid is as stupid does!  
Canzone del giorno: To live and die in L.A. – Tupac

L.A. by night

L.A. by night

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

23 Risposte to “Los Angeles”

  1. anonimo Says:

    riguardo gli ultimi commenti e alla piccola polemica scaturita dalle parole di fdm73 vorrei dire che noi , a differenza di tutti gli altri che seguono (con passione)il nostro blog, abbiamo capito perfettamente le sue parole ed io ne ho fatto di certo tesoro. Non ho mai indugiato ma all’ occorrenza ho fatto un passo indietro….La vera America ce la teniamo stretta a noi e Las Vegas è stato solo un pezzettino del nostro mosaico! Ringrazio ancora chi, come fdm73 e non solo, indica e consiglia la strada giusta da percorrere da un altro punto di vista. Saluto tutti e continuate a seguirci.

    bless
    supertinto

  2. boccia66 Says:

    bene bene, siete nella immensa LA! un pò di mare -seppur freddino- va concesso, no? 😉 Siete quasi alla fine del vostro fantastico tour on the road; ma ricordate che dovete ancora godervi la magnifica S.Francisco!!!!
    Alle prox. Salutoni a voi che siete ancora lì, e anche a chi sta tornando a casa con la British!
    byeeee

  3. fdm73 Says:

    caro tinto, le tue parole mi fanno molto piacere, come hai capito gli inviti alla prudenza provenivano non solo e non tanto da me, ma soprattutto dalla generalessa che segue con apprensione e anche con tanto amore le tue gesta, la mia intenzione non era certo giudicare quello che fate, anzi… quello che ho sempre cercato di dirti è che non è difficile viaggiare, ma è difficile, ma anche molto più stimolante e bello, viaggiare immergendosi davvero nei luoghi visitati cercando di comprenderne l’essenza, e mi pare che voi abbiate affrontato questa lunga cavalcata con lo spirito giusto. e’ un viaggio che ricorderete per sempre, ricorderete anche cose a cui adesso neanche fate caso e mi pare giusto affrontiate le situazioni non da turisti ma da veri viaggiatori, esploratori di sensazioni, sentimenti, attimi chè faranno parte di voi… Buon viaggio e se siete stanchi pensate che a Belluno piove e non succede niente come al solito
    fdm

  4. Annibale Says:

    Complimenti, visto che siete praticamente alla fine del viaggio non vi resta che riordinare gli appunti e scrivere un libro su questa vs. esperienza che, devo dire, vi invidio parecchio. E visto che è scoppiato l’amore tra Tinto e FDM73 (incredibile, mi sono quasi commosso), potreste chiedere consigli proprio a lui.
    Scherzi a parte, spassatevela ancora per un po’ e a presto in madrepatria.
    Ciao e salutatemi Jack Nicholson
    P.S. i due con le braghe rosse non siete voi vero?

  5. superanima Says:

    Oggi è IL RICCARDO DAY!
    Aspettiamo con trepidazione il suo ritorno!
    Voi in economica,Lui in 1° classe servito e riverito con caviale e champagne! Coccolato dalle belle hostess inglesi.
    Lui potà raccontare di aver viaggiato dall’America in 1° e voi quando mai?
    Un consiglio: puntate il muso del suv verso est e ripercorrete nuovamente la 66!
    Come facciamo noi a pensare che il “viaggio” stia volgendo al termine?
    Godetevi gli ultimi sprazzi a S.Francisco.
    See you soon!
    p.s avete avuto notizie se esiste ancora il mitico locale “Troubadour”?

  6. IlVecchioGoblinoakaDolceVitaMagazine Says:

    un commento veloce prima di andarmene in aeroporto…

    1. il bagnino ha le tette palestrate… ma ci ha anche la PANZA!!! 4– bocciato.
    hihi…

    2. Pensate anche a noi… la prossima volta voglio una foto in bikini… no, non tua…

    3. Dovremmo pensare di importare le chopperbikes…

    cheers!

  7. pluto Says:

    finalmente siete arrivati a casa mia

  8. PoZ Says:

    ………un viaggio pazzesco………
    I LOve L.A.

  9. cati Says:

    Grazie per le foto dei bagnini, ma… sono un pò attempati! Non c’è nulla di meglio?? Per Tinto: ho provveduto ad un nuovo rifornimento…! E quindi puoi portarmi un bel regalo, magari da Disneyland. La generalessa è partita anche lei per luoghi caldi, ma con altre mete ed altre avventure in mente e vi saluta. Continuo ad invidiarvi molto!! Un bacio

  10. Maya's Mommy Says:

    Bella LA!! Guardando la tv qui e poi vedere gli stessi luoghi nelle vostre foto rendono il tutto cosi intenso…e’ sempre un piacere seguire le vostre vicende e avventure sul blog. Specialmente “visitare” con voi i posti in cui siete stati. Peccato stia arrivando la fine di questa avventura….anche se sono convinta che ce ne saranno altre…la prossima volta che siete qui venite a trovarmi! Un abbraccio

  11. viola Says:

    il bubba gump…non ci posso credere…il mio mito!!!!!!

  12. Fac Says:

    Insalata da gamberi, gamberi in salsa rosa, gamberi fritti, alla griglia… 🙂 Strafigo!!!

    Beati voi la,penso anche al caldo, senza fare un c.. E qui per noi bufera,freddo 😦

    🙂 vedrete al vostro ritorno che bello il bellunese 🙂

    DATEJENE!!!!!

  13. Reeek Brao Ganghi Says:

    Scure scure scure..
    Ragazzi il guerriero è tornato a casa a spaccare le montagne..
    Avrei preferito rimanere ancora un po’ con voi a finire questo viaggio speciale ma comunque va bene anche essere a casa dai..
    E poi di viaggi ce ne saranno altri!!
    Intanto vi ringrazio per quello che avete fatto per me e vi aspetto con ansia..
    Oggi mi sento in piena forma apparte ancora la voce un po’ bassa..
    Comunque ho deciso di andare a SCHIACCIARE!!Giusto per non perdere l’abbitudine..Continuate così e portatemi quella puttanella su un piatto d’argento che ho voglia di farle la festa..Quando riuscite fatemi un chiamo con skype..A presto ragazzi!!!

  14. Reeek Brao Ganghi Says:

    Un ringraziamento e un saluto a tutti coloro che mi hanno seguito e mi hanno pensato..Grzie!

  15. Reeek Brao Ganghi Says:

    Tinto..volevo farti una domanda..Ma come mai usi il pigiama?

  16. tony-s Says:

    grandi ragazzi…big up per L.A…
    MITICI…
    BLESS

  17. keti e marco Says:

    MA che belli su quelle bici!!! 🙂 Altezza culo eh?? guardoniiiiiiiiii…. 🙂

  18. Anonimo Says:

    TI AMO NEW YORK E LOS ANGELES

  19. tik89@hotmail.it Says:

    Ciao,queste parole e immagini mi hanno veramente toccato il cuore…io gia so stato e di quello che hai detto ho fatto quasi tutto anch’io…con la compagnia di amici negri….che dire????io c ho lasciato il cuore in quella città perche anche non essendo giovane come s francisco e altre citta americane ma è l’ impatto su quella parte bellissima di mondo…palme,impala del 64 con le sospensioni idrauliche…..cioè dico solo una cosa è il paese dei ballocchi

  20. spill proof stainless steel dog bowls Says:

    Way cool! Some extremely valid points! I appreciate you penning this write-up
    and also the rest of the site is also very good.

  21. michael kors belt Says:

    It’s a fantastic moment, because men and women use the customized totes. ” Here are some suggestions for you to discover your “happy” and become a millionaire. His logo is inscribed or engraved through the entire design or feature centric details from the watch.

  22. hunting knives reviews Says:

    Most avid Custom Knife collectors already hold the knowledge forced to quickly recognize a mediocre knife from exactly what a high quality,
    precision built model. Deciding in your needs, if you really have
    one, could be a challenge. One thing for certain is the quality of an custom knife can exceed your typical production model.

  23. ヴェゼル 値引き Says:

    ご自宅の車がどうあっても欲しいという中古車ショップがあれば、相場より高い金額が送られる場合もないこともないので、競争式の入札を行う場合に無料一括車査定を活用することは絶対だと思います。
    インターネットの車買取一括査定サービスごとに、中古車の売却相場が変動します。相場価格が変わる原因は、当のサービスによっては、提携業者がいくらか交替するものだからです。
    中古車査定の場合、たくさんの査定項目があり、それらにより計算された査定金額と、中古車買取業者側の協議によって、実際の金額が決まるのです。

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: